Agricoltura - Il ruolo critico del 5G

Nel prossimo decennio, il 5G svolgerà un ruolo fondamentale nell'agricoltura intelligente e di precisione, che promette di essere la chiave per ottimizzare le risorse e migliorare la produzione.

Con una popolazione australiana che si prevede raggiungerà i 38,8 milioni nel 2060-61, la produttività agricola dovrà aumentare per contribuire al sostentamento della nostra popolazione in crescita.

Come tecnologia mobile di nuova generazione, il 5G è stato progettato per soddisfare la continua crescita della domanda di dati e connettività da parte di settori come quello agricolo, offrendo mobilità, stabilità e velocità.

Le nuove tecnologie agricole intelligenti, come i droni, i veicoli agricoli autonomi, la robotica, l'intelligenza artificiale (AI) e i dispositivi IoT, che sfruttano le reti 5G pubbliche e private veloci e ad alta capacità, finiranno per massimizzare le operazioni. Questo non solo migliorerà la qualità e la quantità dei raccolti e la salute e il benessere del bestiame, ma anche la sostenibilità e la redditività dell'industria agricola.

Per illustrare le opportunità per l'agricoltura australiana, l'Associazione australiana delle telecomunicazioni mobili (AMTA) ha identificato cinque modi in cui il 5G cambierà l'agricoltura.

  1. Droni

Molti settori industriali in Australia si stanno rendendo conto del potenziale dei droni o dei veicoli aerei senza pilota (UAV), ma uno dei maggiori impatti lo avranno sul settore agricolo.

Con oltre il 55% del territorio australiano utilizzato per l'agricoltura, i droni che operano sulla rete 5G potrebbero migliorare drasticamente la produttività, aiutando a svolgere attività che richiedono tempo e manodopera in grandi aziende agricole e proprietà.

Mentre i droni vengono già utilizzati in agricoltura, gli operatori di telefonia mobile, come Optus, stanno studiando come il 5G possa svolgere un ruolo cruciale nel consentire ai droni di volare al di là della linea visiva e di essere completamente autonomi, partendo in vari momenti della giornata per portare a termine i compiti, il che rappresenterebbe una svolta per le aziende agricole.

Grazie alla connettività ad alta velocità e ultra-affidabile del 5G, i droni potrebbero trasmettere automaticamente video e immagini in HD, comprese immagini termiche e topografiche, tracciare e identificare oggetti come bestiame, erbe infestanti e parassiti utilizzando l'intelligenza artificiale e agire su comandi controllati senza soluzione di continuità a chilometri di distanza. Ciò consentirà alle aziende agroalimentari di analizzare meglio le condizioni dei campi, di distribuire sementi e spray e di gestire le colture e il bestiame in tempo reale.

  1. Autonomia delle attrezzature agricole

Le attrezzature agricole autonome sono la prossima grande novità dell'agricoltura intelligente. Collegate tramite il 5G, snelliranno le operazioni nelle aziende agricole e contribuiranno alla carenza di manodopera in Australia, che è diventata un problema per alcuni agricoltori durante la pandemia.

Grazie alla connettività affidabile e veloce del 5G, gli agricoltori saranno in grado di azionare da remoto una serie di macchinari senza conducente, come trattori e mietitrebbie, e persino "robot da campo" che potrebbero gestire attività come il diserbo. Il 5G consentirà inoltre alle attrezzature agricole autonome di comunicare direttamente tra loro in tempo reale, permettendo agli agricoltori di controllare i processi di gestione delle colture end-to-end e di aumentare l'efficienza.

John Deere è uno dei produttori che sta cercando di utilizzare il 5G per rendere più intelligenti le attrezzature agricole autonome, rivelando l'anno scorso un trattore elettrico autonomo di nuova concezione e "See & Spray", un irroratore di erbacce dotato di intelligenza artificiale. Entrambe le macchine utilizzano il cloud per funzionare, quindi hanno bisogno di una connessione 5G a bassissima latenza per essere efficaci e diventare una realtà nelle aziende agricole.

Un altro trattore intelligente, Monarch Tractor, che è un trattore elettrico a guida autonoma con telecamere e sensori a 360 gradi in grado di raccogliere dati dal campo, può essere controllato dal telefono di un agricoltore e, grazie al 5G, gli agricoltori potrebbero controllare in remoto flotte di questi trattori per gestire intere aziende agricole.

  1. Monitoraggio del bestiame

Il monitoraggio degli animali in tempo reale con la tecnologia dell'allevamento di precisione (PLF) diventerà più diffuso con il 5G. La tecnologia abilitata al 5G, come le etichette per gli animali, i sensori e le telecamere, trasmetterà più velocemente dati precisi e affidabili sulla salute e sulla posizione di un animale per una migliore gestione del bestiame.

Grazie alla connettività affidabile del 5G, gli agricoltori possono monitorare i modelli di alimentazione e di sonno degli animali, la disponibilità di mangime, gli ambienti interni ed esterni e il comportamento generale per identificare se un animale è malato o addirittura gravido, aiutando gli allevatori a fare scelte migliori per il loro bestiame e a migliorare il benessere degli animali.

Esistono già progetti di monitoraggio degli animali tramite 5G in fase di sperimentazione nelle aziende agricole. 5G RuralFirst, nel Regno Unito, sta utilizzando collari connessi al 5G e marche auricolari biometriche sulle mucche per migliorare la localizzazione e il monitoraggio della salute in vaste aree remote, consentendo agli allevatori di individuare in modo proattivo le mucche malate e di rimuoverle dalla mandria per ridurre la diffusione delle infezioni. In Australia, TPG Telecom ha ottenuto una sovvenzione per la 5G Innovation Initiative per sperimentare l'utilizzo della sua rete 5G, insieme a tecnologie di elaborazione delle immagini, computer vision e edge computing basate sull'intelligenza artificiale, per consentire la trasmissione di più flussi video 4K di alta qualità per il conteggio delle pecore in una borsa del bestiame regionale, automatizzando il processo ed eliminando l'errore umano.

  1. Gestione degli alimenti

Il miglioramento della gestione degli alimenti sarà essenziale per aumentare l'approvvigionamento alimentare. Utilizzando le reti 5G ad alta velocità e ad alta capacità, i produttori alimentari saranno in grado di collegare più dispositivi IoT e sensori per tracciare e monitorare gli alimenti lungo la catena di approvvigionamento, dalla lavorazione allo stoccaggio e alla consegna.

Ciò migliorerà la tracciabilità e le condizioni di conservazione, aumentando la sicurezza degli alimenti, riducendo al minimo il rischio di contaminazione e di intossicazione alimentare e riducendo gli sprechi alimentari, che in Australia ammontano a 7,6 milioni di tonnellate l'anno lungo la catena di approvvigionamento e di consumo.

Sebbene i sensori e i flussi video nella gestione degli alimenti non siano una novità, il 5G fornirà dati e analisi visive istantanee e più affidabili.

Nell'ambito dell'iniziativa australiana per l'innovazione 5G, l'Australian Meat Processer Corporation sta utilizzando la tecnologia video abilitata al 5G per migliorare il processo di garanzia della qualità della produzione di carne, con l'obiettivo di ridurre i costi di conformità e allo stesso tempo aumentare l'efficacia del controllo di conformità per gli allevatori dell'Australia regionale e rurale.

Altre sperimentazioni nel campo della conservazione degli alimenti, come quella di Simplot Australiadi sensori nei contenitori di patate da semina per misurare i livelli di CO2 e determinare le condizioni ottimali di conservazione e ridurre la perdita di semi, trarranno grandi benefici dal 5G, con la possibilità di monitorare le condizioni di conservazione in tempo reale, riducendo gli sprechi e aumentando i redditi agricoli.

  1. Stazioni meteo

Gli agricoltori e le loro colture sono spesso in balia delle condizioni meteorologiche, pertanto i dati sulle condizioni del campo stanno diventando sempre più importanti per l'agricoltura di precisione. L'utilizzo di stazioni meteorologiche alimentate dal 5G può aiutare gli agricoltori a ottimizzare il lavoro, l'utilizzo dell'acqua e la salute delle colture, prevenendo danni e malattie.

Le condizioni meteorologiche come le precipitazioni, la temperatura, la velocità e la direzione del vento, la pressione atmosferica e l'umidità possono essere misurate in tempo reale attraverso il 5G su proprietà multiple e di grandi dimensioni, fornendo osservazioni più dense di dati per aiutare gli agricoltori a ottenere raccolti migliori.

Le stazioni meteorologiche che utilizzano il 5G stanno già iniziando ad arrivare sul mercato, come Origo, sviluppata a Perth, nell'Australia occidentale, che utilizza una rete mesh e servizi IoT 5G per fornire una copertura 24 ore su 24, 7 giorni su 7, nelle aziende agricole. Oltre a questo, le stazioni meteorologiche connesse a livello regionale offrono un'immensa opportunità.

L'operatore di rete mobile Telstra sta attualmente distribuendo 55 stazioni meteorologiche robuste e di alta qualità abilitate all'IoT intorno a Toowoomba, nel Queensland, utilizzando i siti di rete mobile esistenti per fornire un sistema iper-locale di dati e previsioni meteorologiche agli agricoltori della regione, a supporto di migliori decisioni di gestione della produzione agricola, del lavoro e della catena di approvvigionamento. Il progetto testerà la fattibilità di un servizio di rete meteorologica per fornire dati meteo altamente localizzati agli agricoltori e potrebbe diventare più diffuso in tutta l'Australia con il continuo sviluppo delle reti IoT 5G, che sono complementari alle reti pubbliche 5G.

Il potenziale per lo smart farming e l'agricoltura di precisione è grande e gli operatori di rete mobile continuano a investire nella diffusione del 5G in tutta l'Australia, anche nelle aree regionali e rurali. L'Australia è un Paese di grandi dimensioni, quindi ci vorrà del tempo prima che la nuova infrastruttura di rete 5G diventi solida, ma le opportunità future per l'agricoltura offerte dal 5G sono estremamente interessanti e promettenti.

Guarda il video 5G 5 Ways Agriculture qui sotto